Sette curiosità su Carla Fracci
Cultura,  Televisione

Sette curiosità su Carla Fracci
Ballerina italiana, emblema della danza classica nel mondo

Una vita trascorsa sulle punte. E’ ciò che ha vissuto un’icona della danza come Carla Fracci scomparsa oggi, 27 maggio, all’età di 84 anni. E noi che non la dimenticheremo vogliamo ricordarla in modo originale. Ecco sette curiosità su Carla Fracci.

Carla, all’anagrafe Carolina Fracci, era nata il 20 agosto del 1936. Figlia di un alpino divenuto tramviere e di un’operaia della Innocenti di Milano, trascorse gli anni della sua prima infanzia in campagna vicino Cremona, dove si era rifugiata in occasione della seconda guerra mondiale.  Galeotta fu per il suo incontro con la danza la frequentazione del circolo ricreativo dell’azienda di trasporti dove lavorava il padre. Da allora fu solo un crescendo di successi. Infatti…

Dal 1946 studentessa al Teatro della Scala con Vera Volkova, diviene prima ballerina nel 1958. Prende parte al Royal Ballet, al Royal Swedish Ballet e allo Stuttgart Ballet. Viene ospitata anche dall’American Ballet Theatre. Dirige prima il corpo di ballo del Teatro San Carlo di Napoli poi quello dell’Arena di Verona quindi il corpo di ballo del Teatro dell’Opera di Roma. Numerosissime le sue interpretazioni. Ha ricevuto molti riconoscimenti tra cui il premio alla carriera del Senato della Repubblica Italiana, il Cavaliere di gran croce dell’Ordine al merito della Repubblica italiana o il Premio nazionale Toson d’oro di Vespasiano Gonzaga.

Ma quali sono sette curiosità su Carla Fracci? Eccole per voi!

  1. Eugenio Montale le dedicò una poesia dal titolo “La danzatrice stanca” e la definì “Eterna fanciulla danzante” mentre Charlie Chaplin disse di lei: “You are wonderful” dopo averla visto danzare.
  2. Sarà protagonista di un film tv su Rai1.  Alessandra Mastronardi interpreterà Carla Fracci. Liberamente ispirato all’autobiografia di Carla Fracci “Passo dopo passo – La mia storia” il biopic è stato realizzato con la consulenza diretta della stessa Carla Fracci. Girato tra Roma e Orvieto e Milano e in particolare al Teatro alla Scala, il film sarà in onda prossimamente su Rai1.
  3. Fu la moglie di Verdi. La ballerina ha lavorato anche come attrice nel 1982 quando ha preso parte ad una fiction televisiva dedicata a Giuseppe Verdi. E’ stata diretta dal regista Renato Castellani. Il suo ruolo, in quel caso, era quello di Giuseppina Strepponi, la consorte di Verdi.
  4. Carla Fracci pop e rock. Ha recitato un intermezzo vocale nella traccia Heavy Samba nell’album Studentessi. Fu una collaborazione rock con Elio e le Storie Tese. Ma la ballerina è anche stata ospite in diversi programmi tv. Memorabile l’imitazione di Carla Fracci eseguita da Virginia Raffaele.
  5. Si è affacciata anche alla politica: dal 2009 al 2014 ha ricoperto l’incarico di assessore alla cultura della Provincia di Firenze.
  6. Adorava vestirsi di bianco. La ballerina, eterea ed elegante, aveva una luce dentro che manifestava anche nel colore dei suoi abiti. Ma perché Carla Fracci vestiva sempre di bianco? Il bianco era per lei l’emblema della discrezione. Aveva iniziato a vestirsi così quando aspettava il figlio Francesco.
  7. Che cos’era la danza per Carla Fracci? Una delle sue frasi più celebri che la descrivono ed esprimono il suo amore per la danza. “La danza è una carriera misteriosa, che rappresenta un mondo imprevedibile ed imprendibile. Le qualità necessarie sono tante. Non basta soltanto il talento, è necessario affiancare alla grande vocazione, la tenacia, la determinazione, la disciplina, la costanza”.
Sette curiosità su Carla Fracci
Ecco un’immagine dell’étoile del 1957

Addio étoile!

 

RSS
Facebook
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

back to top