fruit design
Food

Mangiare frutta e verdura è un gioco da ragazzi con il fruit design
Come far amare la frutta e verdura ai bambini

Tutte le mamme lo sanno. Far mangiare la frutta ai nostri pargoli è molto spesso un problema. Ecco come cercare di risolverlo.

Alzi la mano chi non ha mai avuto difficoltà a far apprezzare frutta e verdura ai bambini. Convincere i piccoli ad assaggiare frutta e verdura è spesso un’impresa ardua. Gli abbiamo dato il buon esempio, mangiandola noi in prima persona, ma il nostro piccolino non ne vuole proprio sapere di assaggiarla.  Gli abbiamo spiegato che è ricca di vitamine ed è importante per la sua crescita ma non vuole sentire ragione. Stiamo quasi per gettare la spugna proprio perché il compito sembra essere impossibile, poi però abbiamo una nuova idea.

Ed è in questo momento che tutta la nostra creatività scende in campo.

E se inventassimo una storia da raccontare ai nostri bambini con dei pupazzetti di frutta? Mettiamoci subito al lavoro. Possiamo creare dei folletti con le fragole, gli spiedini con l’uva. E poi tantissimi animaletti. Con la mela, il melone e tutta la frutta colorata.

Utilizziamo le formine dei biscotti. Ora abbiamo tante stelline, le lettere dell’alfabeto, tutte da mangiare con cui possiamo giocare con il nostro bambino formando il suo nome. Sta iniziando a divertirsi e, come per magia, inizia a mangiare la frutta. Sembrava impossibile ma è realtà. Ci siamo riuscite!

Da questo momento i nostri bambini non ci chiedono altro per una merenda spiritosa, briosa ed allegra. E non vedono l’ora che arrivi il momento per scoprire nuovi amici colorati.

La frutta diviene così arte con il fruit design. Un’apoteosi di creatività. Abbiamo costruito un coniglietto con la pesca, una tartaruga con il kiwi, un orsetto con la banana. Infine, immaginiamo come realizzare un bellissimo micetto. E se invece facessimo un cagnolino? Perché scegliere, ideiamoli entrambi! Il Fruit carving ovvero l’arte di intagliare la frutta, una tecnica molto comune in Europa e nei paesi asiatici, soprattutto in Tailandia, Cina e Giappone.

Ora passiamo alla verdura ed agli ortaggi. Abbiamo fatto il pieno di fantasia, possiamo quindi costruire un trenino con le zucchine, inventare un bosco con le casette dei puffi utilizzando uova soda e pomodori. E poi un trionfo di idee, di piccole e grandi opere d’arte, culinarie, da osservare e soprattutto da gustare.

RSS
Facebook
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

back to top