lucca
Arte,  Città,  Viaggi

Vacanze in città d’arte, itinerario Lucca!
Cosa vedere a Lucca in tre giorni

Abbiamo solo un week end per visitare una magnifica città, ecco come fare.
Per questa volta invece che al mare, vogliamo tuffarci in una città d’arte: itinerario Lucca! La domanda sorge spontanea: cosa vedere?
Lucca è una città molto antica, delimitata da mura. Sono il simbolo della città e sono molto possenti. Quelle che vediamo oggi però, sono state costruite dal 1500. Profondo contenitore di memoria, le mura sono interamente percorribili sia in bicicletta che a piedi. Ma anche in risciò e di corsa. Nella nostra visita ritagliamoci quindi, un pochino di tempo per questa passeggiata di oltre 4 chilometri. Non ce ne pentiremo. E potremo osservare la città da un inedito punto di vista.

Consiglio importantissimo: non dimentichiamo che Lucca è accessibile solo dalle porte monumentali e da piccoli passaggi pedonali nei suoi pressi. Perciò scegliamo la porta d’accesso che preferiamo localizzandola per bene, così da evitare di dover rigirare lungo le mura per trovare l’ingresso della città!

Per prima cosa andiamo a Piazza Anfiteatro, costruita su un antico anfiteatro romano. Magari facciamo poi una sosta alla domus ed al teatro.
Lucca custodisce anche altre attrazioni. E tante meraviglie da visitare. Proseguiamo subito con una doppietta, il museo pinacoteca “Palazzo Mansi” e il museo “Villa Guinigi” quindi un salto sulla Torre “Guinigi”. E’ una torre singolare alta 35 metri. Vi si accede salendo 230 scalini. Da lassù la vista della città d’arte è stupenda. La sua particolarità? Alla sommità c’è un giardino di lecci secolari.

lucca-dalla-torre-guinigi
La splendida vista dalla Torre Guinigi con i lecci secolari

 

Il soffio del venticello, in cima, anche nei giorni più caldi rende la sosta molto piacevole. Lucca è la città delle 99 chiese. Ovviamente, visto che non abbiamo il tempo per visitarle tutte, dobbiamo fare assolutamente una tappa alla Cattedrale di San Martino, Duomo di Lucca. Qui ci sono il Volto Santo ed il monumento ad Ilaria del Carretto di Jacopo della Quercia. E poi l’Ultima Cena del Tintoretto così come la Madonna in trono col bambino del Ghirlandaio.

Una sosta merita la basilica di San Frediano con la sua facciata mosaicata, la chiesa dei Santi Giovanni e Reparata con scavi archeologici e mosaici paleocristiani. E poi Santa Maria Forisportam con la facciata in stile romanico-lucchese. Molto particolare è San Michele in Foro. Sulla chiesa che sorge nell’antico foro Romano svetta l’angelo che ispirò la Tosca di Puccini. E proprio a Lucca c’è la sua casa, anche questa visitabile. Buon viaggio!

Scopri anche le città di Mantova e Verona per un weekend perfetto!

RSS
Facebook
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

back to top