Sette-curiosità-sull’Italia-Campione-d’Europa
Cultura,  Società,  Sport,  Tempo Libero

Sette curiosità sull’Italia Campione d’Europa
Record e terremoti di gioia per questa nazionale!

Tornati da eroi a Roma, la squadra di Calcio dell’Italia si gode il trionfo e la Coppa di Campioni d’Europa, il titolo che mancava dal 1968. Vogliamo condividere con voi, sull’onda dell’entusiasmo popolare, sette curiosità sulla nazionale italiana e questi Euro 2020. Pronti? Iniziamo!

Il terremoto di gioia. I segnali tellurici della felicità sono stati registrati dai sismografi della Rete Sismica Nazionale dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV). Le stazioni di monitoraggio hanno segnalato il picco sismico durante il rigore di Bonucci e per la parata di Donnarumma e la conseguente vittoria della Nazionale.

Sul tetto d’Europa per due volte. Nello stesso anno, e non era mai successo a nessuna nazione prima, l’Italia ha trionfato nelle due manifestazioni europee più seguite: i campionati continentali di Calcio maschile e l’Eurovision Song Contest. Entrambe le manifestazioni si sarebbero dovute tenere l’anno precedente ma, a causa del Covid, sono state rimandate al 2021. La stessa organizzazione dell’EBU ha condiviso l’informazione su Twitter.

 

Da Google tricolore al Kiricocho: curiosità & stranezze sull’Europeo

Ovviamente queste sono solo due delle sette curiosità sull’Italia Campione d’Europa. Ecco le altre:

Google ci festeggia! Se scrivete su Google parole come “europei”, “europei 2020”, “europei 2021”, “Nazionale di calcio dell’Italia”, nella pagina di ricerca Google si aprono i fuochi di artificio tricolori. Almeno questo succede nella settimana successiva alla vittoria. Non ci credete? Potete provare qui. Un bell’omaggio, no?

Katia la Prima. A seguire la telecronaca per la Rai è stata Katia Serra, ex giocatrice e cronista ormai da anni, che ora detiene un nuovo record: a causa del forfait di Antonio Di Gennaro e Alberto Rimedio, poiché quest’ultimo è stato risultato positivo al Coronavirus, La Serra infatti è la prima donna a commentare una finale dell’Italia.

Il Kiricocho di Chiellini. Il difensore azzurro ha svolto egregiamente anche un ruolo molto originale, quello dello stregone. Confermato da un video in cui si legge chiaramente il labiale e ribadito dallo stesso capitano dell’Italia durante un’intervista a Christian Martin, giornalista di ESPN Argentina, l’urlo del ‘Kiricocho”, la maledizione pronunciata prima della battuta dell’ultimo rigore dell’Inghilterra, quello di Sakà, parato da Donnarumma, ha colpito ancora. Secondo una leggenda metropolitana calcistica, che si perpetua da una quarantina d’anni, il termine sarebbe infatti un porta sfiga per eccellenza.

il-trofeo-campioni-d'europa
Il trofeo di Euro 2020

La squadra ideale del torneo. Gli 11 migliori in campo per l’Uefa (durante tutto il torneo e considerando tutte le squadre) sono stati: il portiere Gianluigi Donnarumma (Italia), come difensori Kyle Walker (Inghilterra) Leonardo Bonucci (Italia) Harry Maguire (Inghilterra) Leonardo Spinazzola (Italia); come centrocampisti, Pierre-Emile Højbjerg (Danimarca), Jorginho (Italia), Pedri (Spagna) e infine come attaccanti: Federico Chiesa (Italia) Romelu Lukaku (Belgio) Raheem Sterling (Inghilterra). Ben cinque italiani su 11!

Si disputerà di nuovo Italia-Spagna. Per gli appassionati di calcio ci sarà nuovamente la partita contro le Furie Rosse solo tra pochi mesi, precisamente a Milano 6 ottobre 2021, per la semifinale della UEFA Nations League 2020-2021, il neo torneo (è la seconda edizione) parallelo a cui partecipano le nazionali dell’Europa. La squadra vincente si giocherà la finalissima contro la vincente tra Belgio e Francia il 10 ottobre 2021 sempre a Milano.

Conoscevate queste sette curiosità sull’Italia Campione d’Europa?

Appuntamento a prestissimo allora con la Nazionale Italiana dei record ma soprattutto dell’amicizia!

RSS
Facebook
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

back to top