Le frasi più belle dell’estate
Cultura,  Libri,  Società

Le frasi più belle dell’estate
Una rassegna di micro racconti sull'estate

Tanta voglia di estate, mare, vacanze e sole. Abbiamo scelto per voi, per entrare in pieno nel mood della calda stagione, le frasi più belle dell’estate.

Tanti autori, poeti, scrittori, narratori, semplici redattori hanno scritto fantastiche riflessioni sul mare, sulla vita estiva e sulle tante creature che popolano le nostre vacanze. Ecco un tuffo tra gli aforismi più interessanti che abbiamo trovato cercando tra libri, racconti e narrazioni varie.

 

Le frasi e le poesie più belle sul mare

E le luci notturne dei paesi che si affacciano al mare, sembrano fiammiferi, accesi dall’urto di un’onda sugli scogli… E le montagne smussate, sulle quali si annidano questi bagliori, sono dorsi di balene che si ereggono sulla superficie marina per respirare.

(“Albatros” della raccolta Fai volare la tua anima di Thomas Leoncini)

“Il mare è così vicino che se ne percepisce il profumo e quando alle prime luci dell’alba si vedono planare i cormorani si stenta a credere di essere sulla terraferma”

( “Case al mare” AA.VV.)

“Le spiagge sono piccole come conchiglie o ampie come abbracci ed il mare è così invitante… blu, verde, azzurro, turchese… quanti colori possiamo dare al mare di Ibiza?”

(“Viaggio a Ibiza” di Massimo Messa)

“Mi sono spesso chiesto se un sasso di abissi ami mondarsi in un’onda, e temi l’indifferenza della bonaccia, visto che il mare è così profondo nell’alba, che è un’opera che procede anche per aforismi, per lampeggiamenti.”

(tratto da una poesia di Luigi Diego Eléna in “Ispirazioni – Le Parole e i Colori”)

“Vedo le onde giungere da lontano: le creste rotte dal vento spariscono sotto la scogliera. Si ergono colonne di schiuma e sento il fragore. Osservo i cavalloni dominatori dell’oceano che avanzano imponenti.”

(“Brogliaccio d’amore” di Gino Maggiora, Franca Monari)

Una nuova estate era arrivata. Le settimane erano scivolate via come sabbia dalle mani.
Le parole viventi sono simili a conchiglie, nelle quali risuona il vasto mare dell’infinità. (Karl Rahner)

Micro racconti sull’estate: tutto in una frase

“Era estate, era Parigi. Tempo di leggerezza, di divertimento, e lei gli aveva appena rovesciato addosso la sua triste vita.”

( “Un’estate a Parigi” di Sarah Morgan)

“Fu lei che senza saperlo accompagnò la mia estate. Nei suoi anziani occhi tristi trovai la mia prima quiete dopo tanto tempo.”

(“Briciole: storia di un’anoressia” di Alessandra Arachi )

“Vidi la mia estate in lontananza in cima alla collina; la osservai sbiadire e rimpicciolire, come se l’avessi lasciata a casa. Quella stagione era mia.”

(da “La ragazza delle fragole” di Lisa Strømme)

“Che bella che bella, è l’estate! Felice e spensierata nella sua bellezza ella avanzava calma, ma troppo svelta nella sua dolce giovinezza.”

(“Estate” dalla raccolta “Di una vita” di Arianna Frappini)

“Una nuova estate era arrivata. Le settimane erano scivolate via come sabbia dalle mani. Eppure mi sembrava fosse trascorso un secolo dall’estate scorsa, tanto era cambiata la mia vita.”

(“L’incontro che mi ha cambiato la vita” di Silvana Bertoli Battaglia)

Le frasi più belle dell’estate
Certe parole sono come le conchiglie, semplici ma con il mare dentro. (Alessandro D’Avenia)

Le frasi più belle sul sole e sulle vacanze

“L’Italia delle vacanze d’agosto, sospinta dalle macchine, dai treni e dagli aerei, piena di frenesia trattenuta sulla soglia di un decennio che sarebbe stato nuovo ma che era vecchio”.

( “Due mogli. 2 agosto 1980” di Maria Pia Ammirati)

“E allora? La “condanna” alle vacanze d’agosto, se non è determinata dal calendario scolastico o dalla chiusura di fabbriche e negozi, viene dall’abitudine, dalla tradizione, da un complesso di sottili motivazioni psicologiche.”

(Vie d’Italia e del mondo: mensile del Touring club italiano del 1928)

“Poi arrivano le vacanze, le dolci vacanze di luglio, un inferno inedito.”

(Mammiferi di Pierre Mérot)

“Tra poco torna fuori il sole: il sole d’agosto, il sole d’estate», lei pensava. Il muro nero, il vento, la notte, la tempesta; e ora il sole che scoppiava fuori di nuovo.”

(Tempo d’inverno, tempo d’estate di Adriana Noferi Curioni)

“Quel sole d’estate sui campi, quel sole particolare, così diverso dagli altri soli che mi hanno illuminato, quel sole che mi faceva venire sete.”

(“Il tempo di Blanca” di Marcela Serrano)

 

Ecco terminata la nostra rassegna delle frasi più belle dell’estate. Magari può esservi da spunto per altri pensieri, oppure per dare un’occhiata alle opere degli autori. Spesso, come avrete visto, si tratta di veri e propri micro racconti, così vividi, per cui è possibile immaginare il resto. Entriamo, quindi, nelle suggestioni più profonde. Qual è la vostra frase sull’estate preferita?

RSS
Facebook
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

back to top