Il museo del mare di Ischia
Architettura,  Natura,  Speciali,  Tempo Libero,  Viaggi

Il museo del mare di Ischia, uno scrigno di meraviglie
Tante curiosità di un luogo tutto da scoprire...

Ecco una piccola perla nascosta: il museo del mare di Ischia, un vero scrigno di meraviglie. Noi l’abbiamo visitato per voi e vogliamo condividere con tutti voi questa infinita bellezza.

Il museo del mare di Ischia, meta del viaggio di Pinwheel Time, si trova nel borgo di Ischia Ponte, in via Luigi Mazzella 7, ed è raggiungibile con il bus 7 da Ischia Porto. Il museo del mare di Ischia è ospitato all’interno del palazzo dell’orologio, un immobile settecentesco che tanto tempo fa era la sede del parlamento degli eletti isolani.

Nei suoi tre piani, raggiungibili solo con le scale, ci sono tantissime suggestioni storiche. Dalle nasse alle retine, dai modellini di barche fino ai francobolli a tema, ecco una serie di preziose testimonianze del passato di Ischia.

Un tuffo tra le foto d’epoca in bianco e nero e tra gli ex voto dei marinari creati per ritornare a casa evidenziano anche la forza che lega gli ischitani al mare.

Il museo del mare di Ischia realizzato dagli “Amici Museo del Mare” è un luogo da visitare assolutamente! E a noi che l’abbiamo visto ci ha regalato una straordinaria emozione. Qui potete trovare tutte le informazioni e gli orari.

Numerosissime le curiosità contenute al suo interno. Un esempio? L’astrolabio del 1200. Si tratta di uno degli strumenti astronomici che serviva per localizzare o calcolare la posizione dei corpi celesti. In Europa ne esistono solo tre esemplari: Uno si trova a Milano, un altro a Parigi ed infine il terzo è a Ischia.

Il museo del mare di Ischia
Il museo del mare di Ischia

Lo sapevate che sempre all’interno del museo del mare di Ischia (Qui il profilo Facebook) sono conservati dei favolosi oggetti d’argento, classe 1932, della sala da pranzo della prima classe. Ed ecco i porta grissini, le teiere, la lattiera delle navi della compagnia di navigazione Italia. Stupendi sono i “Galletti”, il pregiato servizio di porcellana di Richard Ginori, usato nel ristorane di prima classe tra il 1932 ed il 1944.

Se volete scoprire come si viveva a bordo non potete perdervi il diario di bordo del capitano Giovan Giuseppe Iacono. Ci sono i suoi occhiali, le foto e tanto altro.

E poi una particolarità che ci ha molto colpito: la storia di Costantino U’ Pirata, storico personaggio di Ischia Ponte. In seguito ad un incidente Costantino subì l’amputazione di una gamba al posto della quale gli fu impiantata una protesi di legno che non volle mai più cambiare. Partecipò a diversi film girati ad Ischia impersonando il ruolo del Pirata. Ricordiamo “Il Pirata dell’Isola Verde” ed “Il Corsaro Nero”.

Ed ora che anche voi conoscete questo posto bellissimo, che ne dite di farvi un giro?

Condividete pure l’articolo se vi è piaciuto e, se volete, seguici sui nostri social.

RSS
Facebook
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

back to top