10 curiosità sulla XXXII Olimpiade Tokyo 2020
Cultura,  Società,  Sport

10 curiosità sulla XXXII Olimpiade: Tokyo 2020
Le jeux sont fait. O no?

L’8 agosto è sceso il sipario sulla XXXII Olimpiade, la Tokyo 2020. Ma vorremmo tutti ancora godercela per un po’ per le gioie e il divertimento che ci ha regalato. Un’estate magica, dopo la vittoria degli Europei di calcio. Per questo vi facciamo conoscere 10 curiosità su Tokyo 2020, che è la XXXII Olimpiade.

Una dispari senza pari.  Tokyo 2020 è l’unica Olimpiade, dell’era moderna, che abbiamo celebrato in un anno dispari, per il posticipo, a causa della pandemia, di un anno.

Perché l’olimpiade di Tokyo si chiama 2020 anche se c’è stata nel 2021? Principalmente per esigenze di marketing e merchandising. Impossibile poter rifare tutte le magliette, scritte negli stadi e palazzetti, gigantografie e gadget daccapo!

Una mascotte che guarda al futuro. Avete visto qual pupazzetto a metà tra un gatto e un orsetto robot che veniva regalato con le medaglie? E’ la mascotte dei Giochi della XXXII Olimpiade e si chiama Miraitowa. Il nome è composto dalle parole giapponesi mirai che significa futuro, e towa che significa eternità, nel senso di “imparare dal passato per sviluppare nuove idee” come desiderio che i Giochi olimpici di Tokyo 2020 diano speranza a tutto il mondo.

Curiosità e numeri su Tokyo 2020: la XXXII Olimpiade dell’era moderna

10 curiosità sulla XXXII Olimpiade Tokyo 2020
La mascotte della XXXII Olimpiade, Tokyo 2020

Tutti i paesi del mondo +1. O quasi. Sono 205 i comitati olimpici che hanno partecipato ai giochi, più la IOC Refugee Olympic Team (EOR) e il comitato olimpico russo che ha gareggiato sotto la sigla ROC. (I paesi del mondo sono 208). I Giochi della XXXII Olimpiade hanno previsto gare di 33 sport differenti per un totale di 50 discipline divise in 339 eventi.

L’Italia ama le cifre tonde. L’Italia è in decima posizione del medagliere con dieci medaglie d’oro, dieci d’argento e venti di bronzo. Il bottino maggiore è stato, a sorpresa, l’atletica, con ben 5 medagliati.

Il più giovane e il meno. Kokona Hiraki è la giapponese di 12 anni che ha vinto la medaglia d’argento nello skateboard, sport nuovissimo dei Giochi, la più giovane a vincere una medaglia da 73 anni. Il più anziano è invece l’australiano Andrew James Hoy, vincitore a 62 anni di un argento e un bronzo alla sua ottava Olimpiade nell’equitazione.

Nessuno conosce quante medaglie verranno assegnate. Ebbene si, prima di ogni Olimpiade non si conosce il numero esatto di medaglie che verranno vinte, proprio perché, per molti sport, c’è la possibilità degli ex-equo. Così come è successo a Tamberi e Barshim, che si sono divisi la prima posizione. A Tokyo 2020 sono state assegnate 340 ori, 338 argenti, 402 bronzi per un totale di 1080 medaglie, conquistate da 86 paesi differenti.

Chi ha scombinato il podio! Sono stati proprio gli amici dell’alto, l’italiano Tamberi e il qatariota Barshim, a condividere l’unico oro doppio di questa edizione, che ha spostato il numero delle medaglie da 339 ori e 339 argenti, a 340 ori e 338 argenti. Il secondo classificato, in quel caso, è infatti medaglia di bronzo. Un oro che vale ben più di una medaglia, come ha affermato Barshim:

“La decisione di condividere la medaglia d’oro olimpica è stata frutto di pura emozione, rispetto e amore per il mio compagno di gara. So quanto significhi vincere l’oro. L’opportunità di condividerlo è qualcosa di cui andrò fiero per il resto della mia vita”.

Le medaglie riciclate. I nostri smartphone sono vere e proprie miniere. Lo testimonia il fatto che le medaglie a Tokyo sono realizzate con materiale proveniente da cellulari riciclati e altri dispositivi elettronici. Il retro delle medaglie dei Giochi Olimpici di Tokyo ha il marchio di Tokyo 2020. Il fronte mostra invece la dea alata della Vittoria, la Nike.

Le gare non sono finite l’8 agosto 2021. Certo perché Tokyo ospiterà anche XVI Giochi paralimpici estivi 2021 che inizieranno martedì 24 agosto e finiranno domenica 5 settembre. Saranno in palio, nel complesso, 539 titoli, dei quali 272 maschili, 227 femminili e 40 misti e open. Una nuova occasione per tifare Italia!

Conoscevate tutte e 10 le curiosità sulla XXXII Olimpiade Tokyo 2020? Qual è il momento di questa Olimpiade che vi ha emozionato di più?

RSS
Facebook
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

back to top