Tra fiori e presepi cinque curiosità su David Sassoli.
Cultura,  Società,  Televisione

Cinque curiosità su David Sassoli…tra fiori e presepi
Forse non tutti sanno che…

Ci ha tenuto compagnia come giornalista del TG1 e poi ha rappresentato l’Italia come Presidente del Parlamento europeo. Sempre con il sorriso. Ci lascia a 65 anni David Sassoli. In questo articolo vogliamo condividere con te alcune notizie sulla sua vita e carriera che forse non sapevi. Ecco cinque curiosità su David Sassoli.

David Maria Sassoli nato a Firenze il 30 maggio 1956 era ‘figlio d’arte’. Suo padre, Domenico Sassoli, era infatti egli stesso un giornalista e intellettuale di cultura cattolica, e, proprio per il lavoro paterno, si trasferì, in tenera età, a Roma. Prima di seguire le orme del padre Domenico, però, il piccolo David avrebbe voluto fare l’archeologo. 

Della sua vita privata non conosciamo molto, egli stesso ha dedicato al tema non più di una riga sul sito ufficiale, ma due importanti passioni vengono lo stesso a galla: è stato tifoso della Fiorentina e ha avuto una vera passione per la musica classica e il pianoforte. Da altre fonti si scoprono altri interessi insospettabili e poetici, come quello per i fiori. Chi lo conosceva bene afferma che le chat private di WhatsApp erano piene di foto del suo giardino romano e approfittava di ogni occasione per acquistare bulbi da piantare.

“Te piace ‘o presepe?” Emulo del grande Eduardo si racconta che David Sassoli fosse un vero collezionista delle statuine del presepe napoletano, installato in tutto il suo splendore, e per tutto l’anno, in una stanza della sua villa romana. Ne faceva arrivare sempre di nuove, tradizionali di porcellana e seta, direttamente da San Gregorio Armeno.

 

 

David Sassoli fra la Rai e l’Europa

 

Tra fiori e presepi cinque curiosità su David Sassoli.
David Sassoli

La ola con Fiorello. Non si possono dimenticare gli anni da mezzobusto Rai (oltre che da vicedirettore del TG1). Per un decennio ci ha fatto compagnia prima con l’edizione delle 13,30 poi con quella serale delle 20. David Sassoli era una presenza simpatica e familiare per il pubblico della Rai. Ricordiamo un momento veramente dissacrante circa la liturgia del tg. Quando, nel 2006, Fiorello gli fece fare, in collegamento con Baldini e un indimenticabile Mike Bongiorno che faceva capolino tra i due e poi spariva da sotto, una ‘ola virtuale’, a cui Sassoli si prestò con divertimento e un po’ di imbarazzo.

Anche cambiato mestiere, dopo l’elezione al Parlamento europeo, Sassoli è rimasto infaticabile e pieno di prospettive sul futuro. Forse non sai che solo 12 ore prima della morte ha deciso di sottrarsi dagli impegni della carica di Presidente da Parlamento Europeo e soltanto il 14 dicembre scorso, quando emersero le complicanze della malattia che lo colpito, con le sue ricadute, negli ultimi mesi, ha deciso di ritirarsi dalla corsa per la rielezioni al vertice dell’Europarlamento, elezione che sarebbe stata quasi scontata.

Ma il cuore di Sassoli era rimasto quello di un giornalista: lo testimonia l’ultimo tweet diffuso da David Sassoli, che porta la data di meno di 24 ore dalla sua morte, ed è dedicato proprio per una collega giornalista, Silvia Tortora, figlia di Enzo. “Il mio cordoglio per la prematura scomparsa di Silvia Tortora. Una vita spesa per il garantismo, per la memoria del padre Enzo, vittima di malagiustizia, per un Paese più maturo e più civile“.

Ricordiamo così, con cinque curiosità legate alla vita e alla persona di David Sassoli, il fu presidente del Parlamento europeo. Puoi condividere l’articolo se ti è piaciuto e puoi seguirci sui social per essere sempre aggiornato/a!

RSS
Facebook
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

back to top